Perché creare un blog aziendale - Alberto del Grande - Alberto del Grande

Vai ai contenuti

Menu principale:

Perché creare un blog aziendale

Alberto del Grande
Pubblicato da in Lavoro ·
Tags: blogcopywritingcontenuti
    
Blog, siti internet, social: un mondo che scoppia, non solo di salute.
Il blog però è uno strumento molto efficace e utile alla tua attività.

Il marketing ha cambiato abito

Se non sei un adolescente che ha la necessità di sfogare le proprie frustrazioni giovanili sul web, il blog della tua azienda ha (solitamente) un preciso scopo: portare traffico (e possibili clienti) al tuo sito e quindi maggiori entrate per la tua attività.
Facciamo un passo indietro: che differenza c'è tra sito e blog?
Per dirla facile il sito è statico, mentre il blog è dinamico, in costante movimento.
La sua forza sta proprio lì.  
Intendo dire che il fatto che il sito sia costantemente aggiornato grazie a un blog che lo mantiene “vivo” fa sì che questo risalti nel Google oceano.
Lo scopo del tuo blog aziendale sarà quello di proporre costantemente contenuti per la tua nicchia di mercato, ovvero tutte le persone interessate ai tuoi prodotti o servizi e che, grazie a degli articoli validi, possono trasformarsi in potenziali clienti.
Certo, se produci rubinetti non è facile essere in produzione e costantemente piegato sul pc a produrre righe di parole ma, credimi, la “nuova” pubblicità si fa in questo modo.
L'ho virgolettato perché, di fatto, non è più una gran novità. Già da qualche anno le dinamiche in ambito marketing sono cambiate, ma la tendenza è proprio questa.



I contenuti sono la chiave

La produzione costante di contenuti farà in modo di fidelizzare l'interessato verso il tuo sito, a consultarlo con costanza. Certo, quello che proponi deve essere di qualità e offrire qualcosa di interessante o utile a chi legge e dietro c'è un bello studio da fare.
Vedi sopra: il blog aziendale non è il diarietto degli sfoghi del sabato notte.
Il blog aziendale è il pedale che mantiene la pressione giusta per tenere il motore del tuo sito su di giri, senza esagerare.
Per far sì che il blog sia curato, costante e che accompagni il traffico smarrito della rete verso la tua proprietà di spazio digitale ci vuole un buon uso della lingua, una valida conoscenza di ciò che si propone e qualche attenzione particolare al come si dice.


Lo so, “contenuti” vuol dire tutto e niente, ma avremo modo di approfondire le varie tipologie di questi.
Intanto, se pensi di volerti avvicinare alla messa in campo di un blog aziendale sul tuo sito, ma non hai idea del come iniziare, puoi contattarmi per ogni dubbio o richiesta in merito.



Nessun commento

Email Address info@albertodelgrande.com
Torna ai contenuti | Torna al menu