Creatività: come trovarla camminando - Blog - Alberto del Grande

Vai ai contenuti

Menu principale:

Creatività: come trovarla camminando

Alberto del Grande
Pubblicato da in Scrittura creativa ·
Tags: scritturacreativitàcopywriter
    
Stamattina ti sei seduto/a davanti al pc, hai aperto word perché volevi scrivere il nuovo articolo del tuo blog aziendale, una lettera d'amore, o un nuovo progetto, ma nulla, il vuoto più totale e hai cominciato a maledire quel foglio bianchissimo e il cursore (suo alleato) lampeggiante.
Hai digitato, poi cancellato tutto, poi digitato di nuovo e via ad azzerare ogni lettera.
Per fortuna è arrivata l'ora di pranzo e ti sei potuto/a dedicare ad altro, avvolto/a in un alone di leggera frustrazione.
Muoverti ti aiuterà a scrivere, sembra impossibile, vero? In fondo all'articolo ti lascerò il titolo di un libro interessante che ho letto e che parla anche di questo.

Sai che camminare stimola la creatività?


Dopo mangiato, anziché rimetterti ostinatamente davanti al pc, infilati la giacca, esci, cerca di non pensarci – tanto ci hai provato talmente a lungo stamattina che ce l'hai ben impresso nella mente l'argomento da trattare.

Fatti una bella camminata, possibilmente in mezzo alla natura, cerca di guardarti attorno. Lascia che siano i tuoi sensi a captare attorno a te le parole che stai disperatamente cercando da stamattina.
Prova a pensare a tutta la scuola di filosofi della Grecia antica: facevano filosofia seduti legati a una scrivania o in movimento?

Esatto: camminavano.

Camminare ti permette di entrare in una sorta di stato di non-pensiero cosciente nel quale le parole, le idee, i concetti, arriveranno senza troppa fatica.
Cammina veloce, senza correre, lascia che la tua mente debba “concentrarsi” sul movimento e sullo spazio, nient'altro.
La stessa pratica può tornarti utile quando hai già scritto qualcosa. Abbandona, molla tutto ed esci; dai riposo alla mente e agli occhi.

scrittura creativa

Camminare offre innumerevoli benefici a corpo e mente


Come ti dicevo all'inizio dell'articolo, ti lascio il titolo di un interessante libro che parla degli innumerevoli benefici che possiamo ottenere dal camminare.
Prima però voglio lasciarti un paio di consigli:

  • Non usare il telefono – lascia che i tuoi sensi siano liberi di funzionare, che gli occhi vadano oltre lo schermo a cui li hai obbligati fino ad ora. Non camminare col collo piegato e lo sguardo fisso sul telefono o sarà tutto inutile e poi... stacca!
  • Usa il telefono – aspetta, non mi sto contraddicendo. Intendo di usarlo sì, ma per annotarti o registrare (io preferisco questa opzione) le idee che ti vengono in mente. La camminata diventa una sorta di brainstorming autonomo. Puoi anche essere più romantico/a e optare per il buon vecchio taccuino di carta, ma questo di obbligherebbe a interrompere continuamente il flusso.
 
Consiglio – imposta lo smartphone in modalità aereo e vietati di accedere alla connessione. Resisti alla tentazione di scattare foto al bellissimo tramonto che stai osservando, sii egoista, tienilo per te e i tuoi occhi.

Sai chi è un personaggio molto poco creativo e molto poco camminatore? Un signore di nome Stephen King che ogni giorno cammina per circa 7 km. Abitudine che gli è costata un brutto incidente un po' di anni fa (fortunatamente risolto per il meglio). Ecco, non so perché, ma io mi fido di un personaggio simile: se lui passeggia, io passeggio e spero di diventare come lui, da grande.

Concludiamo con la lettura consigliata, anche perché leggere aiuta a scrivere, oltre al camminare in mezzo ala natura e all'aria aperta, dando ossigeno alle nostre idee.
Poche settimane fa ho letto Camminare può cambiarci la vita di Shane O'Mara. Il libro parla chiaramente del camminare, ma ha un approccio scientifico all'argomento e ,tra i tanti capitoli e approfondimenti, arriva anche a parlare di cammino e creatività.
Se non hai tempo e/o voglia né di scrivere, né di camminare, puoi sempre affidarti a un copywriter che lo faccia al posto tuo!





Nessun commento

Email Address info@albertodelgrande.com
Torna ai contenuti | Torna al menu